Fotograf dla zit
Fotografie
della citt


A insfilzn in sta pgina socuanti fotograf dla nstra zit e di dintren: ai di munumnt belssum,
di pae
g' spetacul, ch'al sppa int
l culn o dr a Navlli -
Mettiamo in questa pagina alcune fotografie della nostra citt e dei dintorni: ci sono bellissimi monumenti,
paesaggi incantevoli, sui colli o lungo il Navile
.


Gign Lvra l dedich sta bla zirudla ala pgina dl fotograf dla zit:
nuter a l ringrazin es a la tacn prpi acs!
Luigi Lepri ha dedicato questa bella zirudla alla pagina delle foto della citt:
noi lo ringraziamo e la cominciamo proprio cos!

Zirudla, al St Bulgnai
l un fenmen (natt dl spai
).
Dpp tant qu ch'as pl catr,
st cus'i n and a strulghr?
D uspitr la cunpagn
d qu ch'fan l fotograf

par mustrr blazza e vargggna
d quall ch'suzd in sta Bulggna.
Sich dnca, amg letr,
inpi ttt i rifletr,
tach a fr di gran stanpn

di qu trsst e di qu bn


in md tl da psair cunprnnder
quall ch'i s vlen dr d intnnder,
cmm pr e
npi al fmm pr arst
che a Bulggna incsa a pst.
Di suni! Di qu ed
balrz
ai n trp, ter che schrz!
L par quasst che dntr al St,
snza armr e snza lt,
mo da v fotograf
ttta bn document,
ai pl str anc qulca ufla!
Toc e di la zirudla.
(Gign Lvra)


Ttt i d ai n ns n: mo bna l con sti bagi!
Tutti i giorni ne nasce uno: ma basta con questi individui!

Un d, int al pasr par Piza Granda, avn vsst che s la faz ed Palz nna dl mir medievl ed mrum
lra st asasin da un inbezll: la Cm
na l pruv ed dscanzlr incsa, mo ai avanz ttta l'avajadra...
A l savn puld che ttt i d ai n ns n e che la mder di cretn l snper praggna,
mo a pinsn che ormi la mi
ra (giostapnt) la sppa pna ra.
Al St Bulgnai
al spra che al nv Snndic al tjja di pruvedimnt frt, dez e con di eft cntr a sti bagi!
E a sn sicr che i zitadn i la pnsen cunpgna nuter.
Un giorno, passando per Piazza Maggiore, abbiamo visto che sulla facciata del Palazzo Comunale una delle misure
medievali in marmo era stata rovinata da un imbecille: il Comune ha provato a cancellare il tutto, ma c' rimasto l'alone... Sappiamo bene che "tutti i giorni ne nasce uno", e che "la madre dei cretini sempre incinta"
(come recitano due detti bolognesi), ma pensiamo che orma la "misura" (appunto) sia colma.
Il Sito Bolognese, spera che il nuovo Sindaco adotti provvedimenti forti, decisi ed efficaci
contro questi poco di buono! E siamo sicuri che i cittadini la pensano come noi.

Brvo l en
(foto Roberto Serra 10.1.09)
Senza commento.


Par vdder l fotograf in grand, clich bn in vatta ala fto cinulna!
Per vedere le fotografie di grandi dimensioni, cliccate sulla foto piccola!

San Lcca
(foto Roberto Serra 2004)
Il Santuario di San Luca,
sul Colle della Guardia,
che domina la citt.

Al Żignt
(foto Andrea Rossi 2004)
Immagine invernale dal
Żignt,
con alle spalle al Palz dal Pudst
(Palazzo Re Enzo).

Piazza Verdi
(foto Paolo Conti 2006)
Cuore della zona universitaria, interrompe Via Zamboni in corrispondenza del Teatro Comunale (sulla destra) e di San Giacomo (sullo sfondo).

Sotto la fontana
del Nettuno
(foto Andrea Rossi 2004)
Un altro particolare "nascosto":
la lapide stta al
Żignt
(sotto al Nettuno, accessibile
dagli scavi della Sala Borsa).

Saragza
(foto Andrea Quercioli 2004)
Il tratto pianeggiante del portico
di San Luca, che corre
parallelo a Via Saragozza,
fuori dall'omonima porta.

Piza San Stven
(foto Andrea Rossi 2004)
Piazza Santo Stefano, una delle pi suggestive piazze bolognesi, con il complesso delle Sette Chiese spolverato di neve.

Prta San Dun
(foto Giorgio Forti 2004)
Suggestiva prospettiva, con la
Porta San Donato, la Specola (torre-osservatorio dell'Universit), la Torre degli Asinelli e San Petronio di scorcio.

l Du Trr
(foto Giorgio Forti 2004)
La Trr Lnga (Torre degli Asinelli, metri 97) e la Trr Mzza
(Torre Garisenda), viste da
Stra San Vidl

(Via San Vitale).

La Trr dal Pudst
(foto Alessandro Lubisco 2004)
La Torre dell'Arengo, o
del Podest, che si affaccia su
Piazza Maggiore.

Dala Trr dal Pudst
(foto Andrea Rossi 2004)
...e il panorama che se ne gode: da sinistra, il campanile della
Cattedrale di S.Pietro e le torri Prendiparte e Altabella.

San Lcca
(foto Andrea Quercioli 2004)
Una grande croce annuncia
l'arrivo al santuario, al termine
del portico di San Luca.

Villa Guastavillani
(foto M.Francesca Delli 2004)
Meravigliosa villa rinascimentale sui Colli, fuori porta Castiglione.

Sabbiuno
(foto Roberto Serra 2006)
Panorama sui calanchi di Sabbiuno
(Sabin), limite meridionale
del territorio comunale di Bologna.

L Infren
(foto Giorgio Forti 2004)
La Torre degli Asinelli
vista da Via dell'Inferno,
nell'antico Ghetto ebraico.

La vcna dai fir
(foto M.Francesca Delli 2004)
Una figura ormai
tradizionale della citt.

L'va
(foto Andrea Rossi 2004)
Una veduta dell'Aposa,
torrente che, nascendo dai colli, scorre poi sotto la citt.

Antiche misure bolognesi
(foto Andrea Rossi 2004)
Questi frammenti marmorei sulla facciata del Palazzo Comunale erano il "campione" delle antiche misure usate a Bologna.

I Sruv
(foto Andrea Rossi 2004)
Il meraviglioso quadriportico rinascimentale in Stra Ma
żur (Strada Maggiore).

I Sruv - 2
(foto Giorgio Forti 2004)
La calda atmosfera dei portici di Bologna, presso la chiesa di Santa Maria dei Servi, in Stra Ma
żur (Strada Maggiore).

Piza dal Żignt - 2
(foto Roberto Serra 2002)
Un altro scorcio della piazza ripreso dal Cantn di Fir
(Canton de'Fiori).

Chiusa sul Savena
(foto Andrea Rossi 2004)
La chiusa sul fiume Savena (Svna) nelle adiacenze della citt
(zona San Ruffillo, San Rafl),
da cui nasce il Canale di Savena.

Via dei Musei - 2
(foto Andrea Quercioli 2004)
Sotto al portico, l'insegna della storica libreria Nanni. La strada nella zona chiamata
March d M
ż
(lett. "Mercato di Mezzo",
alle spalle del Palazzo dei Banchi
e del portico del Pavaglione).

La Rca ed Galra
(foto Andrea Rossi 2004)
Forse non tutti sanno che queste pietre, nel moderno contesto dell'inizio di Via Indipendenza (Galra Nva - sul retro: l'Autostazione) sono ci che rimane dell'antica Rocca di Galliera.

Al Rugn
(foto Giorgio Forti 2004)
Il gruppo scultoreo opera di
Quinto Ghermandi in Piazza VIII agosto, e cos
soprannominato dai bolognesi
(letteralmente "il torsolo").

Torre Prendiparte o Coronata
(foto Giorgio Forti 2004)
La Torre Coronata, che svetta
alla testata di Via Albiroli.

Via dei Musei
(foto Andrea Quercioli 2004)
Un suggestivo scorcio della strada, con la Torre degli Asinelli
sullo sfondo.

Villa delle Rose
(foto Andrea Quercioli 2004)
Un particolare della scalinata di accesso alla villa.

Cantn di Fir
(foto Paolo Conti 2006)
Il palazzo cos chiamato si affaccia su Piazza Nettuno, all'incrocio tra Via Rizzoli
e Via Indipendenza.

San Żvn in Mnt
(foto Andrea Rossi 2005)
La facciata della basilica di San Giovanni in Monte (tra le vie
Farini e Castiglione), con
annesso convento, restaurato e trasformato da carcere minorile in struttura universitaria.

I cpp e l trr ed Bulggna
(foto Andrea Rossi 2004)
Dalla Torre degli Asinelli, i tetti
di Bologna verso Nord-Ovest.
In primo piano, la Cattedrale di San Pietro col suo campanile,
e le Torri Altabella (a sin.)
e Prendiparte (a destra).

Dalla Torre Prendiparte
(foto Matteo Giovanardi 2004)
Dalla terrazza sommitale della Torre Coronata, il meraviglioso panorama su tutta la citt,
dalle Due Torri a San Luca.

Torre Prendiparte:
le carceri
(foto Matteo Giovanardi 2004)
All'interno della Torre, integralmente restaurata,
stato ricavato un
bed & breakfast.

San Lcca
(foto Maurizio Scaglia febb.2005)
Il Santuario di San Luca
sotto la neve.

l culn
(foto Maurizio Scaglia febb.2005)
I Colli Bolognesi sotto la neve,
ripresi da Via San Vittore.

Dala Trr Mzza
(foto Andrea Rossi 2005)
Panorama dalla Trr Mzza (Torre Garisenda), con la Via Rizzoli che divide il centro di Bologna.
 

Villa Aldini
(foto Andrea Rossi 2005)
La Villa, sui colli bolognesi,
ripresa dalla citt.

Al Pavajn
(foto Andrea Rossi 2005)
Il Palazzo dei Banchi, opera del Vignola, chiude a Est la prospettiva dla Piza Granda (Piazza Maggiore). Lungo tutto il palazzo, il portico detto
Al Pavajn
, passeggiata classica dei bolognesi.

Le Tombe dei Glossatori
(foto Andrea Rossi 2005)
I monumenti funebri dei Glossatori
(i maestri di diritto dell'Universit,
nel Medio Evo), sul fianco della Basilica di San Francesco prospiciente Piazza Malpighi
(Salgh d San Franzssc).

La Ca dla Vtta
(foto Andrea Rossi 2005)
La Chiesa della Vita, in
Via Clavature (int l Ciavadr),
di fronte all'antico
Ospedale della Morte.

Vssta da
San Michl in Bsc
(foto Andrea Rossi 2005)
Meraviglioso panorama dal
piazzale della Basilica
di San Michele in Bosco,
con le Due Torri svettanti
sulla citt.

Cunvnt dl'Anunzi
(foto Andrea Rossi 2005)
Affresco seicentesco nel refettorio dell'antico convento dell'Annunziata (zona ancora militare), in Via San Mamolo
(in San Mmel).
Rappresenta la cena di Emmaus,
e viene attribuito a un
parente minore dei Carracci.

Dalla Specola
(foto Maurizio Scaglia 2004)
Panorama di Bologna dalla Specola (la torre-osservatorio astronomico dell'Universit, in Via Zamboni - Stra San Dun). In primo piano, Piazza Verdi con il campanile di S.Giacomo (San Icum),
le Due Torri e la cupola di S.Bartolomeo.

La Casa dei Ghiacci
(foto Andrea Rossi 2005)
Punto di regolazione del flusso del Canale di Reno, nel Parco Talon a Casalecchio, nei periodi invernali, dalla passerella si calava una griglia metallica per bloccare le lastre di ghiaccio che arrivavano dal Reno. Altrimenti, le lastre avrebbero causato seri danni alle ruote idrauliche sul corso del canale e alle opere di regolazione (chiuse, chiaviche e chiavicotti). Gli addetti alla manutenzione del canale frantumavano i blocchi di ghiaccio e gettavano i frammenti nel canale di scarico.

Canl ed Raggn - Canonica
(foto Andrea Rossi 2005)
L'opificio della Canonica era una grossa fabbrica di lino e canapa, lungo il corso del canale di Reno, da cui traeva l'energia idraulica, alla Croce di Casalecchio
(La Cru
).
A lato della chiusa si possono ancora notare due prese circolari flangiate, probabili punti di attacco di condotte idrauliche per convogliare notevoli quantit d'acqua verso altre fabbriche o mulini pi distanti dal canale.

La Madonna dei Servi
(foto Andrea Rossi 2005)
Antica immagine della Vergine, posta sotto il porticato di Sruv,
in Stra Ma
żur (Strada Maggiore).

Palazzo Bargellini
(foto Andrea Rossi 2005)
Portale del magnifico palazzo in
Stra Ma
żur (Strada Maggiore), proprio in corrispondenza del quadriportico di S. Maria dei Servi.

San Francesco
(foto Roberto Serra 2006)
Veduta dell'abside della basilica di San Franzssc, con i campanili
e le tombe dei glossatori.

Dalla Torre Coronata
(foto Roberto Serra 2005)
Dalla Torre Prendiparte o Coronata, incantevole veduta delle Due Torri.
In basso a sinistra, la casa-torre
Uguzzoni, nel Ghetto ebraico.

Palazzo della Mercanzia
(foto Paolo Conti 2006)
Veduta del bel portico gotico
del palazzo, un tempo sede
delle corporazioni cittadine.

 

Dalla Torre Coronata
(foto Roberto Serra 2005)
Veduta verso la collina. In primo piano, la Torre Altabella (Altabla); dietro, la cupola di
S. Maria della Vita e
gli edifici intorno alla
Piza Granda
(Piazza Maggiore).

l Du Trr
(foto Roberto Serra 2004)
La Trr Lnga (Torre degli Asinelli, metri 97) e la Trr Mzza
(Torre Garisenda), viste da
Piazza di Porta Ravegnana.

Il Compianto
(foto Stefano Mosca 2005)
Particolare del Compianto su
Cristo morto, opera di Niccol dell'Arca, all'interno della chiesa
di Santa Maria della Vita
(la C
a dla Vtta), in
Via Clavature (int l Ciavadr).

Via dell'Osservanza
(foto Fabrizio 2005)
Dal Uservanza
, Bologna e i suoi colori sotto la neve. In primo piano il campanile della chiesa di San Procolo (San Prcuel); pi dietro, le Due Torri.

Piazza Mercanzia
(foto Paolo Conti 2006)
All'incrocio tra Via Castiglione e Via Santo Stefano, questo
gruppo di abitazioni medievali inquadra la bella veduta
della Torre degli Asinelli.

Palazzo dell'Arengo
(foto Paolo Conti 2006)
Altro bello scorcio del cortile interno del palazzo.

 

Via Piella
(foto Paolo Conti 2006)
Una finestrina in Via Piella regala una visione incantata della Bologna dei canali.

Il Cortile di Palazzo Pepoli
(foto Paolo Conti 2006)
Bello scorcio del cortile di Palazzo Pepoli Campogrande, dietro al Pal. delle Poste, cui si accede da via de'Toschi. La cancellata in basso
uno degli accessi all'Aposa.

Fontana del Nettuno (part.)
(foto Paolo Conti 2006)
Un particolare delle figure alla base della fontana,
popolarmente chiamate
"la mujr dal
Żignt".

Piazza della Mercanzia
(foto Roberto Serra 2006)
Scorcio delle Due Torri, dall'immissione di Via Castiglione
in Piazza della Mercanzia (sulla destra, il Palazzo omonimo).

Arena del Sole
(foto Paolo Conti 2006)
All'incrocio tra Via Indipendenza
e Via A. Righi, una bella
veduta dell'Arena del Sole,
uno dei pi importanti
teatri cittadini.

Il ghetto ebraico
(foto Roberto Serra 2006)
Scorcio del ghetto ebraico,
con le strade porticate nei
caldi colori bolognesi.

I Mirasoli - 1
(foto Roberto Serra 2006)
Bologna anche un'atmosfera:
e non c' posto migliore di ritrovare
colori e sensazioni, dei Mirasoli.
Qui, case in via Solferino
(Mirasul Grand).

I Mirasl - 2
(foto Roberto Serra 2006)
Un'altra "boccata" di Bologna,
in un pomeriggio di settembre,
sempre in Mirasul Grand.

I Mirasl - 3
(foto Roberto Serra 2006)
Altro scorcio di un pomeriggio
bolognese, nell'attuale
via Mirasole.

Panorama dalle Orfanelle
(foto Roberto Serra 2006)
Veduta di Bologna, dal complesso
detto "dli Urfanl", con la
Cattedrale di San Pietro, le torri
e la basilica di San Petronio.

Torre degli Asinelli
(foto Loris Baraldi)
L'interno della Torre degli
Asinelli, con le scale di legno
che portano fino in cima
ai suoi 97 metri.

Oratorio dello Spirito Santo
(foto Roberto Serra 2006)
Un gioiello di Bologna non conosciuto come meriterebbe: la rinascimentale facciata in cotto
dell'Oratorio dello Spirito Santo,
in via Valdaposa.

Portico di San Luca
(foto Roberto Serra 2006)
Un tratto della parte collinare del
portico che congiunge la citt alla
basilica di San Luca: con i suoi 666
archi, il portico pi
lungo al mondo.

Palazzo Comunale
(foto Andrea Quercioli 2006)
Il portale ed Palz
"vestito a festa", con le bandiere italiana e di Bologna (la croce
rossa in campo bianco).


Piza Granda
(foto Andrea Rossi 2006)
Spettacolare veduta panoramica
a 360 di Piazza Maggiore,
realizzata da Andrea Rossi.

Bologna nella bruma
(foto Loris Baraldi 2006)
Veduta di Bologna, con la facciata della basilica di San Petronio, in una sera di bruma.

Garisenda
(foto Loris Baraldi)
Scorcio invernale della Torre Garisenda (la T
rr Mzza)
dall'alto della vicina
Torre degli Asinelli.

Strada Maggiore invernale
(foto Loris Baraldi)
Panorama invernale dalla
Torre degli Asinelli, verso
Strada Maggiore, con la
Basilica di S. Maria dei Servi
e i tetti di Bologna sotto
la neve.

Strada Maggiore estiva
(foto Loris Baraldi)
Lo stesso panorama, ma
in versione estiva, con
le colline sullo sfondo.

Nettuno in inverno
(foto Loris Baraldi 1984)
La fontana del Nettuno, in
quella che un tempo era la sua
normale veste invernale.
Adesso, purtroppo, questa
immagine di 20 anni fa
sembra d'altri tempi...

Nettuno - particolare
(foto Loris Baraldi 1984)
Particolare del basamento del
nettuno avvolto dal ghiaccio:
con il surriscaldamento del
pianeta, purtroppo questa
fotografia potrebbe diventare
una testimonianza storica...

S. Stefano - particolare
(foto Michiel Desittere 2006)
Un particolare del meraviglioso paramento murario di una
delle chiese del complesso
di Santo Stefano.

Fiera District
(foto Luigi Grandi 2007)
Il moderno complesso del
Quartiere Fieristico di Bologna, opera dell'architetto giapponese Kenzo Tange (progetto del
1970, edificato a partire
dal 1979).

Ghetto di Bologna
(foto Roberto Serra 2007)
Il Ghetto di Bologna
ripreso dalla cima della
Torre degli Asinelli: da notare
i tipici colori caldi degli edifici
della citt.

San Francesco
(foto Marco Reti 2007)
Veduta dell'abside e
dei campanili della basilica
di San Francesco, presa dal
campanile della Cattedrale di
San Pietro.

Piazza Maggiore
(foto Roberto Serra ott. 2007)
La Piza Granda vista all'imbrunire
di una sera di ottobre dal
Palazzo Comunale, in occasione
della consegna del Nettuno
d'Oro a Fausto Carpani.

Campanile di San Pietro
(foto Fausto Carpani)
Dal campanile della Cattedrale,
lo sguardo allinea la torre
dell'Arengo e la basilica di San Petronio, con le colline
sullo sfondo.

Campanile di San Giacomo
(foto Fausto Carpani)
All'imbrunire, dal campanile di
San Giacomo (via Zamboni) si
ammira una veduta da incanto,
con le Due Torri e San Petronio.

San Ptrni
(foto Roberto Serra ott. 2007)
La Basilica di San Petronio e
il Palazzo dei Notai, con le
prime luci della sera accese, viste
dalla Sala Rossa del
Palazzo Comunale.

Dal campanile di San Pietro
(foto Marco Reti 2007)
Ancora la veduta precedente,
ma durante il giorno.

Campanile di San Petronio
(foto Fausto Carpani)
Dal campanile della basilica,
la torre dell'Arengo e il campanile
della Cattedrale sbucano dalla
foschia della sera.

La Piza dal Żignt
(foto Roberto Landuzzi 2008)
Dal Canton dei Fiori,
una veduta incantata di
Piazza Nettuno all'imbrunire.

 

 

Bulggna ch'la dscunparss... - Bologna che scompare...

A insfilzn in sta sezin l fotograf mand dai nster viitadr s di cuvln, di monumnt e dl prt dla nstra Bulgnza ch'i n dr a dscunparr. Se prpi a n psn fr gnnta ed pi, almnc ch'a tgnmen d act l arcrd...
Inseriamo in questa sezione le fotografie mandateci dai nostri visitatori su particolari, monumenti, parti della nostra Bologna che stanno scomparendo. Se proprio non possiamo far nulla di pi, almeno conserviamone il ricordo...

Cinema Italia
Lavino di Mezzo
(foto Andrea Rossi 2006)
E al posto di questo vecchio cinema carico di storia...
forse verr costruito
qualche anonimo residence.

Cinema Italia
Lavino di Mezzo
(foto Andrea Rossi 2006)
Uno degli ultimi esempi di cinema tradizionali del secolo scorso, il Cinema Italia verr (purtroppo)
presto demolito.

Palazzo Bentivoglio nuovo
(foto Fausto Carpani 2005)
Non avremmo voluto pubblicare
proprio qui questa foto:
ma questa veduta non esiste
pi. Cos, infatti, appariva il palazzo Bentivoglio, in
via Belle Arti, prima della costruzione di quel discutibile
edificio moderno che, purtroppo,
ne nasconde la visione.

 

Bulgnza ...ala nt - Bologna by night

Piza San Stven
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
La meravigliosa Piazza Santo Stefano apre una serie di vedute notturne della citt,
ritratta in una insolitamente tiepida notte di novembre.

Via Drapperie
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
Dal March d M
ż (l'area alle spalle del Portico del Pavaglione), uno scorcio sulla Piazza Maggiore
e il Palazzo Comunale.

Al Żignt
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
La Fontana del Nettuno, con il Palazzo dell'Arengo sullo sfondo.

Il Nettuno - 2
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
La Fontana ripresa dall'altro lato, verso il Palazzo Comunale.

L'mmbra dal Żignt
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
Il Nettuno proiettato sul Palazzo Comunale.

I Fturn ed il  monumento a
Ugo Bassi, stta Nadl
(foto Maurizio Scaglia 2004)
Veduta natalizia di Via Ugo Bassi.

 

Al Palz dal Pudst
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
Palazzo Re Enzo, sul lato nord
di Piazza Maggiore.

Via D'Azeglio
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
L'inizio di Via D'Azeglio, nei pressi del Cantn dl Arli  
(allo sbocco in Piazza Maggiore).

Il ghetto ebraico
(foto Giulio Ferrarini e
Andrea Cacciari 2004)
Ancora uno scorcio notturno
dell'antico ghetto,
ai piedi delle Due Torri.

Le Due Torri a Natale - 2
(foto Andrea Rossi 2004)

 

l Du Trr, stta Nadl
(foto Andrea Rossi 2004)
La ormai classica e meravigliosa illuminazione natalizia.

San Francesco
(foto Marco Reti 2007)
Veduta notturna dell'abside e
dei campanili della basilica
di San Francesco, presa dal
campanile della Cattedrale di
San Pietro.

 

Dal campanile di San Pietro
(foto Marco Reti 2007)
Immagine notturna del panorama
che si gode dal campanile della
Cattedrale di San Pietro. Oltre la
Piazza, spiccano illuminate sui
colli la basilica di San Michele in
Bosco (a sin.) e Villa Baruzziana
(a destra).

l Du Trr
(foto Roberto Serra nov. 2008)
Veduta delle Due Torri dalla cima
della Torre Prendiparte
(Trr Incurun).

 

   

Sti munumnt i spten anc d ser salv...
Questi monumenti attendono ancora d'esser salvati...

La casa medievale
int al Bgghet - 1
(foto Andrea Rossi 2004)
Splendido esempio di abitazione medioevale, in Via Begatto
(al Bgghet) che sta rovinandosi
a causa della scarsa manutenzione e dell'imperversare dei piccioni: una delle poche con materiali completamente originali.

La casa medievale
int al Bgghet - 2
(foto Andrea Rossi 2004)
Un particolare del portico ligneo medievale, in condizioni assai precarie.

Villa Gozzadini
(foto Giorgio Forti 2004)
Sita in via Villanova, nella prima periferia della citt, ormai prossima al crollo. Chi ce l'ha segnalata, la ricorda ancora ben conservata, essendovi stato sfollato nel periodo della guerra.
La villa era di quel Gozzadini che,
l nei pressi, scopr la necropoli
da cui prese il nome la civilt
detta, appunto, Villanoviana.

La Grda
(foto Roberto Serra 2004)
Nei pressi della chiesa di San Valentino alla Grada, il Canale di Reno (appena entrato
in citt, e recentemente riaperto in quel tratto) scorre all'interno dell'antico opificio.
Da una finestrina
ci si pu immergere in questo
magico angolo di Bologna, che, intanto, stato restaurato.

Fonte Remonda
(foto Andrea Rossi 2005)
In Via Codivilla, sulla sinistra dopo il curvone, dalla strada si nota solo uno slargo con un muretto e due panchine.
Vi si accede tramite una scaletta.

Da San Michl in Bsc
(foto Alessandro Orsi 2007)
Il panorama della citt dal piazzale
di San Michele in Bosco stato
celebrato dai visitatori di Bologna
di tutti i tempi. Oggi, purtroppo,
la citt nascosta dalla fitta
vegetazione, e solo piccoli
frammenti fanno capolino.
Oggi sembra che la citt stia per riavere la propria incantevole veduta: speriamo!

   

...e qussti n st restaur ads ch' pc
...e questi sono stati da poco restaurati
 

Col Pnt dla Binnda fenalmnt tir a lsster, la nstra zit l' turn a avair un ter biln ch'l ra dr pr andr a tarc. Mands bn dl fotograf d ter munumnt o particulr ardup dla nstra bla Bulgnza ch'i n mss ml:
chi al s, ch'a n arivmen d ura ed fr cunpgna col Pnnt dla Binnda!

Col Ponte della Bionda finalmente restaurato, la nostra citt ha recuperato un altro piccolo gioiello
che stava per andar perduto definitivamente. Mandateci fotografie di altri monumenti o particolari nascosti
della nostra bella Bologna che sono pericolanti: chiss che non riusciamo a fare come col Ponte della Bionda!

Prta Galra
(foto Andrea Rossi 2004)
La Porta Galliera (lato interno)
dopo i recenti restauri.

Prta Galra
(foto Andrea Rossi 2004)
Il lato esterno della
stessa porta.

Il Pincio
(foto Andrea Rossi 2004)
Un'altra bellezza ritrovata grazie ai recenti restauri: la scalinata d'accesso alla Montagnola. Al centro della scalinata, la Mujr dal
Żignt (la Sirena).

Portico dei Mendicanti
(foto Giorgio Forti 2004)
In via Albertoni (nei pressi dell'Ospedale S.Orsola), uno dei pochi tratti di antichi portici esterni alla cinta muraria (insieme al portico di S.Luca ed a quello degli Alemanni.

Al Canl dl Muln
(foto Andrea Rossi 2004)
In pi parti della citt sono stati riaperti al pubblico gli "affacci" sulla Bologna delle acque, come in questo meraviglioso scorcio del 
Canale delle Moline.

Al Muln ed Par
(foto Stefano Mosca 2005)
Finalmente sistemato il canale che alimentava il Mulino di Parisio (tra Via Murri e Via Toscana), con a fianco un meraviglioso percorso ciclabile. Andiamo avanti a salvare la Bologna delle acque!

La Funtna Vcia
(foto Andrea Rossi 2005)
Fontana di Via Ugo Bassi
(i Fturn), sul fianco del
Palazzo Comunale.


Anc al Navlli l un munumnt da salvr
Anche il Canale Navile un monumento da salvare

Al Navlli, fra dl Lm, l pn d ver idrulichi antghi, int un paeg' spetaculu ed bla canpgna prpi atai a Bulggna: insmma, l un gran munumnt dl men e dla natra ch'al spta d ser salv.
Qul as tach a fr, pr e
npi restaurnd al Pnt dla Binnda (che ads l tgn a lsster dal'Asociazin ch'la prta al s nmm): mo li autorit li arnn da apruvr un prugt cunplesv par turnr a dr ai bulgn ttt al s bl canl.
Il Navile, fuori Porta Lame, costellato di opere idrauliche antiche, in un contesto paesaggistico incantevole di bella campagna proprio vicino a Bologna:  insomma un grande monumento dell'uomo e della natura che attende d'esser salvato. Si iniziato a far qualcosa, ad esempio restaurando il Ponte della Bionda (che adesso curato egregiamente dall'omonima Associazione): ma le autorit dovrebbero approvare un progetto globale
per restituire ai bolognesi tutto il loro bel canale.

Al Pnt dla Binnda
prima del restauro

(foto Andrea Rossi
2004)
Incantevole ponte 500esco
sulle rive del Navile (l'unico a schiena d'asino nel territorio comunale di Bologna!),
prima del restauro.

Al Pnt dla Binnda
dopo il restauro
(foto Fausto Carpani 2004)
Fausto Carpani, con le sue canzoni ed il giornale omonimo, ha fatto s che fosse salvato questo gioiello, proprio di fianco
al Sostegno Grassi.

Al Pnt dla Binnda
dopo il restauro - 2
(foto Fausto Carpani 2004)
Anche il contesto naturale fa di questo ponte un angolo
incantevole di Bologna.

Al Sustggn ed Curdgla e
al Pallg
(foto Valerio Costa 2003)
 I "sostegni" sono un sistema di chiuse idrauliche di origine rinascimentale, per permettere alle imbarcazioni la risalita del canale. Qui il Sostegno di Corticella.

Al Sustggn ed Curdgla:
al Pallg - 2

(foto Andrea Rossi 2004)
Il Sostegno di Corticella con lo slargo del canale detto
"Il Pelago" (al Pallg),
primo porto fluviale di Bologna.

 La C Bra
(foto Valerio Costa 2004)
A Curdgla (Corticella), localit C Bra, stato realizzato questo bel parco pubblico, nei pressi del Canale Navile.

Sostegno Torreggiani
(foto Andrea Rossi 2004)

Al Batfr
(foto Andrea Quercioli 2004)
Il sostegno del Battiferro,
che si ammira da
via del Navile.

 

Ex fornace della Giostra
(foto Andrea Rossi 2004)
L'ex fornace, nei pressi del Navile, stata ristrutturata ad uso abitativo mantenendone
la struttura originale.

 

Al Sustggn di Grs
(foto Andrea Rossi 2004)
Nei pressi del Pnt dla Binnda,
la sede dell'omonima associazione.

Sostegno Landi
(foto Andrea Rossi 2004)
La vasca dove sostavano le imbarcazioni, aspettando che il livello dell'acqua crescesse.

Sotto via Bovi Campeggi
(foto Andrea Quercioli 2004)
Il Navile sbuca da Via Bovi Campeggi, appena fuori
dalla citt.

 

Al Pnt dla Binnda
dopo il restauro
(foto Andrea Rossi 2004)

Al Pnt dla Binnda
dopo il restauro
(foto Andrea Rossi 2004)

Al Batfr
(foto Andrea Rossi 2006)
Bella veduta panoramica del Sostegno del Battiferro.

Ex Fornace Gallotti
(foto Andrea Rossi 2006)
Sulle sponde del canale Navile, l'edificio industriale oggi
la sede del Museo della
Civilt Industriale.


I an qurt al Navlli in via dei Carracci! - E' stato coperto il Navile in via dei Carracci!

In cl fotograf ch'a mitn a cunfrnt qu stta, mand da Andrea Rossi, a ps vdder cum ai mud la situazin in v Carracci da st n,
e a psn dr che anc stavlta i l'an mud in pz: in duv prmma a se vdva al Navlli col s vaird, ads ai una cul d zimnt gr
.
E un ter pzuln dla Bulggna d cua l st qurt
...Acs avven scrtt: e pi che d vluntra a publicn l spiegazin arzv socunt d dpp dal gentilssum in
ż. Claudio Moselli,
diri
żnt int l'Italferr S.p.a. Gruppo FS, ch'al s scrtt (nuvmmber 2006) la lttra eletrnica ch'a ripurtn qu d lng:
Nei fotoconfronti qui sotto, inviatici da Andrea Rossi, potete notare com' cambiata la situazione in via Carracci da quest'anno,
e possiamo dire che anche stavolta l'hanno cambiata in peggio: dove prima si vedeva il Navile col suo verde,
adesso c' una colata di cemento grigio. E un altro pezzetto della Bologna d'acqua stato coperto...
...Cos avevamo scritto: e pi che volentieri pubblichiamo i chiarimenti ricevuti dopo qualche giorno dal gentilissimo ing. Claudio Moselli,
dirigente Italferr S.p.a. - Gruppo FS, che ci ha scritto (novembre 2006) l'e-mail che riportiamo qui di seguito:

"Il tombamento che viene mostrato non ha carattere definitivo, bens provvisorio e molto limitato nel tempo. Esso infatti serve come opera
provvisionale all'esecuzione dei lavori (gestiti da Italferr) necessari per la realizzazione della galleria ferroviaria per la nuova linea Alta Velocit
che in quel punto passa proprio sotto il letto del canale. A lavori ultimati prevista la rimozione del tombamento, nonch l'esecuzione
dei lavori di ripristino e miglioria all'alveo e alle sponde, secondo le prescrizioni impartite, al momento dell'autorizzazione dei lavori, dal Comune di Bologna e dagli altri Enti preposti alla gestione e tutela del corso d'acqua. Una volta completati tutti gli interventi,
le sponde dovrebbero addirittura diventare parte di un percorso ciclopedonale!
".

Ringrazind l inż. Moselli, csa psaggna dr anc... da inamur d Bulggna, spern che la stria lva prpi da bn sta findga bna!
Ringraziando l'ing. Moselli, cosa possiamo ancora dire... da innamorati di Bologna, speriamo che la storia abbia davvero questo lieto fine!

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2003)
Il Navile come sbucava da via Carracci, dirigendosi verso la ferrovia: era un corridoio verde tra gli edifici.

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2006)
Lo stesso scorcio nel 2006:
il canale stato tombato ed asfaltato, forse ad iniziativa
ed uso di privati.

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2006)
Ancora il Navile sotto la ferrovia, nei pressi di via Carracci, come appariva fino a qualche tempo fa.

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2006)
Lo stesso scorcio, oggi.

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2003)
Ancora scorci del Navile
che non c' pi.

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2003)
Il Navile come scorreva nei
pressi di via Carracci,
prima della copertura.

Via Carracci
(foto Andrea Rossi 2003)
Altro scorcio del Navile come sbucava dalla ferrovia.

 

Ala prmma pgina
V s
Ala pgina dl fotograf dla pruvnzi
a